Un spettacolo ROCK, con musica dal vivo !

Si chiamava Marco, pesava si e no 60 chili. Barbetta incolta. Capelli lunghi ed unti. Pantaloni che calavano sempre, scoprendo i boxer. Giubbotto militare. Fatto. Spesso. Di solitudine e Xanax. Erba e musica grunge. Il suo Dio ? Kurt Cobain. Che manco aveva incrociato su questa terra. Morto l'anno della sua nascita, in quell'Aprile del '94. Marco, Xanax per gli amici, sognava di averlo incrociato in paradiso. Si davano un cinque e si scambiavano le vite. Marco scendeva e Kurt saliva sul trono di gloria perenne che spetta alle star morte troppo giovani.

Questa è la sua storia.

Una stupida storia d'amore